1954-2016: da oltre sessant'anni coltiviamo una grande passione per lo sport!

Sieff e Bresadola d'oro fra gli junior: 11 le medaglie totali
domenica 15 ottobre 2017

Trentino assoluto protagonista nella seconda parte dei campionati italiani assoluti e juniores di salto e combinata nordica, centrando ben 11 medaglie complessive, delle quali 3 del metallo più prezioso, grazie a Davide Bresadola negli assoluti Normal Hill di salto, al suo fratellino Giovanni nel salto speciale juniores e per merito di Mirco Sieff, vincitore della combinata nordica under 20. Le altre medaglie sono state ottenute da Daniele Varesco, terzo nel salto degli assoluti, Martina Ambrosi (seconda nel salto junior), Gabriele Zambelli (secondo nel salto under 20), Giulio Bezzi (terzo nella combinata under 20) ed Alessio Longo (terzo nel salto under 20).

Mirko Sieff e Giovanni Bresadola oro fra gli under 20
Nelle competizioni riservate agli under 20 (juniores) sono i trentini a farla da padroni e in particolar modo nelle gare dal trampolino Hs104 della disciplina del salto speciale, dove il podio è interamente riservato agli aquilotti. Trionfa Giovanni Bresadola del Monte Giner, che ha totalizzato 243 punti, davanti al compagno di squadra Gabriele Zambelli con 226,5 punti e terzo Alessio Longo della Dolomitica con 216 punti, e pure il quarto posto è trentino grazie a Giulio Bezzi. Atleta della Val di Sole che aveva fatto registrare la migliore prestazione fra gli azzurri in gara (c’erano anche dei ragazzi tedeschi che hanno preso parte alla competizione), ma che nei 10 km con gli skiroll si è dovuto arrendere alla straordinaria rimonta di Mirco Sieff dell’Us Lavazè Varena, capace di recuperare dal quattordicesimo posto addirittura al gradino più alto del podio, bruciando allo sprint l’altoatesino Aaron Kostner, con il quale avevano affrontato assieme l’ultima fase di gara. Un secondo il distacco fra i due, mentre Bezzi ha accusato un distacco di 18 secondi.
Il titolo italiano juniores è andato alla gardenese Lara Malsiner (bronzo nella gara assoluta), che ha ottenuto un punteggio interessante, staccando la portacolori della Dolomitica di Predazzo Martina Ambrosi felicissima per la medaglia d’argento, mentre il bronzo è andato al collo di Alice Puntel del Monti Lussari. Quarta Giada Tomaselli del Monte Giner.
Si è poi disputata la sfida della combinata nordica femminile open, non valida per assegnare medaglie tricolori, dove ha vinto Veronica Gianmoena, precedendo al termini dei 5 km del tracciato Elena Runggaldier e Lena Prinoth, quarta la fiemmese Annika Sieff.